2071

2071

di Duncan Macmillan e Chris Rapley
Traduzione Giulia Lombezzi

con Graziano Sirressi
Ideazione e regia Angela Ruozzi
Scenografia e progetto grafico Eleonora De Leo
Consulenza scientifica Marco Cervino

in collaborazione con Nature Photographer of the Year (NL) e con The Environmental Photographer of the Year (EN)
Produzione LAC Lugano Arte e Cultura

2071, per la traduzione di Giulia Lombezzi, è una mostra-spettacolo itinerante che la regista Ruozzi, con il contributo della scenografa De Leo, propone al pubblico sul tema del surriscaldamento globale, grazie a storytelling e fotografia d’autore.

Accompagnati da una guida-scienziato, interpretato da Graziano Sirressi, i visitatori si muoveranno nei luoghi del centro culturale popolati da raccolte di immagini e installazioni volte a porre l’accento sul rapporto tra l’uomo e il suo habitat nel passato, nel presente e nel futuro. Le immagini esposte sono state gentilmente concesse da Nature Photographer of the Year e da The Environmental Photographer of the Year, concorsi internazionali che ogni anno selezionano i migliori scatti di fotografia naturalistica da tutto il mondo.

Il lavoro intende ripercorrere la storia del surriscaldamento globale dalla sua scoperta alla sua attestazione scientifica, per mettere in evidenza le strategie di mitigazione e i progetti di contrasto da divulgare come nuovo paradigma di felicità sostenibile.

Comunicato Stampa 2071

Click here to change this text

Click here to change this text

Dettagli