Norma

Norma

Opera in due atti. Musica di Vincenzo Bellini. Libretto di Felice Romani.
Prima rappresentazione: Milano, Teatro alla Scala, 26 dicembre 1831

Norma Lidia Fridman (14/10), Martina Gresia (16/10)
Adalgisa Asude Karayavuz (14/10), Veta Pilipenko (16/10)
Pollione Antonio Corianò
Oroveso Alessandro Spina
Flavio Dave Monaco
Clotilde Benedetta Mazzetto

Direttore
Alessandro Bonato

Regia
Elena Barbalich

Scene e costumi Tommaso Lagattolla
Luci Marco Giusti 

Maestro del coro Massimo Fiocchi Malaspina

Coro OperaLombardia

Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano

Coproduzione Teatri di OperaLombardia e Teatro Verdi di Pisa

Nuovo allestimento

Opera caratterizzata da tinte fosche e acerbi contrasti sia musicali che drammaturgici, pone al centro la figura femminile di Norma, personaggio contraddistinto da una forza di carattere prorompente, di cui Bellini e il librettista Felice Romani tratteggiano tutte le innumerevoli sfaccettature. La regia è stata affidata a uno sguardo anch’esso femminile, quello di Elena Barbalich, che dà particolare importanza anche alla Norma madre. L’idea della madre è connessa anche a quella di terra e di natura. Per questo il mondo dei Druidi è caratterizzato attraverso un’istallazione che rappresenta un’entità affettiva e al contempo biologica, un’essenza incantata e impalpabile, una presenza sovrannaturale, organica, quasi viva, che respirerà con gli eventi rappresentati: un mondo indistinto e corporeo, quello delle passioni di Norma che bruceranno lo spazio rigido di Pollione spalancando il confine dell’opera sul melodramma del futuro.

domenica, 9 ottobre 2022 – ore 11.00
ASPETTANDO… NORMA
A cura di Fabio Sartorelli

Comunicato Stampa Norma

Dettagli
Incontri