Luglio

28

Ven

29

Gio

Festival Como Città della Musica

Giovedì all'Opera

ore 18:30

Info

30

Ven

31

Sab

Agosto

01

Dom

02

Lun

03

Mar

Festival Como Città della Musica

L’ALFABETO DELLE EMOZIONI

ore 21:00

Info

04

Mer

Festival Como Città della Musica

BOOMERANG. Gli illusionisti della Danza

ore 21:00

Info

05

Gio

Festival Como Città della Musica

ALL NIGHT’S JAZZ

ore 21:00

Info

06

Ven

07

Sab

Festival Como Città della Musica

BLACK AIDA. Una Fiaba Africana

ore 17:00

Info

08

Dom

Festival Como Città della Musica

CANTI E INCANTI. DALLE ALPI AL MEDITERRANEO

ore 05:15

Info

09

Lun

Festival Como Città della Musica

Moni Ovadia in LAUDATO SI' 

ore 21:00

Info

10

Mar

Festival Como Città della Musica

Travels: suoni e suggestioni dal mondo

ore 21:00

Info

11

Mer

Festival Como Città della Musica

FELLINI. La dolce vita di Federico 

ore 21:00

Info

12

Gio

13

Ven

14

Sab

15

Dom

Festival Como Città della Musica

EXTRALISCIO in È BELLO PERDERSI - TOUR D’ITALIE

ore 21:00

Info

16

Lun

17

Mar

18

Mer

19

Gio

20

Ven

21

Sab

22

Dom

23

Lun

24

Mar

25

Mer

26

Gio

27

Ven

28

Sab

29

Dom

30

Lun

31

Mar

Settembre

01

Mer

02

Gio

03

Ven

04

Sab

05

Dom

06

Lun

07

Mar

08

Mer

09

Gio

10

Ven

11

Sab

12

Dom

13

Lun

14

Mar

15

Mer

16

Gio

17

Ven

18

Sab

19

Dom

20

Lun

21

Mar

22

Mer

23

Gio

24

Ven

25

Sab

26

Dom

27

Lun

28

Mar

PAOLO FRESU DEVIL QUARTET 

Giovedì 1 Luglio

ore 21:30

Acquista i biglietti

Info

giovedì, 1 luglio 2021 – ore 21.30

PAOLO FRESU DEVIL QUARTET

Tromba e flicorno Paolo Fresu

Chitarra Bebo Ferra

Contrabbasso Paolino Dalla Porta

Batteria Stefano Bagnoli

 

in collaborazione con Conservatorio di Como

I “diavoli” protagonisti di questa nuova avventura hanno macinato tanta esperienza e tanta strada nei territori della musica del nostro tempo.

Fresu, Ferra, Dalla Porta e Bagnoli sorprendono proponendo quello che sembrava essere stato il gruppo sostanzialmente più “elettrico” del jazz italiano degli ultimi anni, in una versione completamente acustica, ribaltando canoni e abitudini.

L’idea semplicemente “nuova” di Fresu è dunque quella, per certi versi spiazzante, di dare alle stampe un lavoro discografico decisamente diverso dai precedenti che proprio nel fatto di essere un disco completamente acustico e quindi suonato con strumenti completamente acustici (comprese le chitarre di Bebo Ferra e l’uso delle sole spazzole di Bagnoli, del quale uso è un riconosciuto vero maestro) ha il suo punto di forza.

Un incredibile combo capace di intrecciare linguaggi ed energia come davvero pochi altri: i dialoghi di Fresu con tre autentici assi dell’Italian style restano dunque quelli di altissimo livello qualitativo al quale il gruppo ci aveva abituato.

Insieme alla consueta vera arte di un Dalla Porta in sistematico stato di grazia e all’incredibile inventiva di un Bagnoli che sembra migliorare e crescere di giorno in giorno, si aggiunge la versione semplicemente perfetta del “modus” del fraseggio acustico di Bebo Ferra, alle soglie dell’olimpo chitarristico moderno, e l’infallibilità di Fresu.